La congiura; un romanzo storico di Federica Introna

La congiura; un romanzo storico di Federica Introna

La congiura Book Cover La congiura
Federica Introna
Nuova narrativa Newton
18/05/2017
252

Sinossi 

Baia, 65 d. C. Mentre gli aristocratici romani si rilassano nel lussuoso centro termale, fra laute cene e bagni rigeneranti, una libertà di nome Epicari prende parte attiva alla congiura ordita contro l'imperatore Nerone. Pronta e determinata, sorprende tutti incitando all'azione attraverso un discorso di grande efficacia ed esponendosi in prima persona per coinvolgere più forze. Ma un inatteso colpo di scena rischia di mandare all'aria i piani: un omicidio, tanto atroce quanto misterioso, sconvolgerà gli animi dei congiurati, svelando presto i volti di chi prende parte all'impresa. Personaggi ambiziosi e avidi di potere, nobili meschini e figure capaci di gesti disinteressati e coerenti. Mentre si tesse la trama contro un imperatore colpevole di atti crudeli e azioni scellerate, Epicari dovrà fare i conti col suo passato e con il suo primo amore, conoscerà la paura e il tradimento, ma non rinuncerà a lottare con tutta se stessa per la libertà. Per la propria e quella di Roma.

La Congiura; romanzo d’esordio di Federica Introna, pubblicato dalla casa editrice Newton Compton Editori nella collana “Nuova Narrativa Newton” e vincitore del concorso ilmioesordio.

La Congiura (Newton Compton) è un romanzo storico avvincente in cui si narra la storia di una cospirazione ordita da un gruppo di senatori contro l’imperatore Nerone. Tra ricatti, omicidi e inganni, emerge la figura di una donna; Epicari.

Publio Cornelio Tacito negli Annales cita questa donna in occasione della congiura contro Nerone, il suo compito fu cercare di convincere un ufficiale Neroniano ad uccidere l’imperatore. L’ufficiale invece svelò la congiura. Epicari fu arrestata ma non fece mai i nomi dei congiurati. Tacito la descrive come un esempio di grande coraggio:

Fulgido esempio di eroismo, dato da una donna, una liberta, che in un così grande pericolo volle proteggere degli estranei e quasi degli sconosciuti. Mentre degli uomini nati liberi, dei cavalieri e dei senatori romani, senza essere sottoposti a tortura, tradivano ognuno le persone più care.

Federica Introna ridona luce e memoria a questa figura femminile. L’autrice racconta di una donna alle prese con il suo passato e il suo primo amore, capace di lottare per la libertà e la giustizia, seppur giovanissima. Federica Introna ci racconta:

Per “La Congiura” mi sono ispirata a una vicenda reale narrata da Tacito negli Annales  in cui brevemente parla della liberta Epicari. Ho poi arricchito la storia romanzandola, perché mi interessava molto la figura di questa giovane donna, emblema di coraggio e libertà e perciò attualissima. Ho iniziato a scrivere questo romanzo nel 2011, volevo coniugare al genere storico, che prediligo, anche una storia ricca di emozioni.

Il romanzo è stato pubblicato nel 2017, classificandosi primo tra 2400 opere al concorso nazionale ilmioesordio, creato in collaborazione da Newton Compton Editori e Scuola Holden, con l’obiettivo di selezionare e premiare i migliori racconti inediti.

Coraggio, rischio e amore per la libertà, oggi come nell’antico Impero Romano. Federica Introna, come Epicari, insegna a tutte le donne che non bisogna mai rinunciare a difendere la propria identità e la propria libertà, anche quando tutto pare essere perduto.

Alla ricerca di storie di donne coraggiose? Vi consigliamo di proseguire la navigazione nel nostro blog con “La donna perfetta“. 🙂


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.