Vivere con Lentezza; una nuova edizione

Vivere con Lentezza; una nuova edizione

A dieci anni dall’uscita di “Vivere con Lentezza” nasce una nuova edizione.

Il seguente comunicato stampa ci è stato inviato dai creatori di “Vivere con Lentezza”, un progetto che crediamo sia meritevole di pubblicità e supporto!

Le ragioni che hanno portato alla rinascita Vivere con lentezza sono fondamentalmente due: il libro non si trova più in giro e in tanti continuano a chiederlo. C’è ancora bisogno di lentezza, anche se qualche cosa è cambiato.

Dal 2008, ogni anno abbiamo messo in piedi una Giornata della Lentezza e altrettante di Leggevamo Quattro Libri al Bar (per sapere chi siamo seguite questo link). Siamo cambiati anche un po’ noi che adesso viviamo in quello che pomposamente viene definito un cohousing a Vicobarone, un paesino sulle colline del piacentino. Non consumiamo nuovo territorio avendo riadattato una vecchia casa per viverci e farci raggiungere da vecchi e nuovi amici nelle pause.
In questi anni l’atteggiamento nei confronti della Lentezza un po’ è cambiato, essere lenti è diventato quasi una moda, ma siccome non intendiamo fare la fine della rucola, dello zenzero e della curcuma (ingredienti di volta in volta indispensabili in una cucina à la page) durante l’ultima “Giornata della lentezza” abbiamo invitato le persone a non affrettarsi nel rallentare. Ci siamo accorti che per rallentare veniva richiesta una specie di cura rapida, una dieta, una pastiglia, una sorta di benevolo elettroschock che consentisse di diventare lenti in un magico battito di ciglia.

Così è nato Vivere con lentezza, dieci anni dopo. Per riuscire a pubblicarlo ci siamo messi a lavorare con una piccola casa editrice, il Papero editore, guidata da tre giovani pieni voglia di fare, competenti ed entusiasti. Abbiamo chiesto un’introduzione a Nando Cianci, l’inventore di Scuola Slow, proprio perchè la scuola è il luogo dove più c’è bisogno di ricercare il ritmo giusto.
Il libro si comporrà quindi del primo Vivere con Lentezza a cui abbiamo aggiunto una postfazione, per raccontare dove siamo arrivati e dove si può arrivare. Ovviamente non mancheranno Comandalenti, già presenti nella prima edizione:

1) Svegliarsi 5 minuti prima del solito per farsi la barba, truccarsi o far colazione senza fretta e con un pizzico di allegria.
2) Se siamo in coda nel traffico o alla cassa di un supermercato, evitiamo di arrabbiarci e usiamo questo tempo per programmare mentalmente la serata o per scambiare due chiacchiere con il vicino di carrello.
3) Se entrate in un bar per un caffè: ricordatevi di salutare il barista, gustarvi il caffè e risalutare barista e cassiera al momento dell’uscita(questa regola vale per tutti i negozi, in ufficio e anche in ascensore).
4) Scrivere sms senza simboli o abbreviazioni, magari iniziando con caro o cara.
5) Quando è possibile, evitiamo di fare due cose contemporaneamente come telefonare e scrivere al computer… se no si rischia di diventare scortesi, imprecisi e approssimativi.
6) Evitiamo di iscrivere noi o i nostri figli ad una scuola o una palestra dall’altra parte della città.
7) Non riempire l’agenda della nostra giornata di appuntamenti, anche se piacevoli, impariamo a dire qualche no e ad avere dei momenti di vuoto.
8) Non correte per forza a fare la spesa, senz’altro la vostra dispensa vi consentirà di cucinare una buona cenetta dal primo al dolce.
9) Anche se potrebbe costare un po’ di più, ogni tanto concediamoci una visitina al negozio sottocasa, risparmieremo in tempo e saremo meno stressati.
10) Facciamo una camminata, soli o in compagnia, invece di incolonnarci in auto per raggiungere la solita trattoria fuori porta.
11) La sera leggete i giornali e non continuate a fare zapping davanti alla tv.
12) Evitate qualche viaggio nei week-end o durante i lunghi ponti, ma gustatevi la vostra città, qualunque essa sia.
13) Se avete 15 giorni di ferie, dedicatene 10 alle vacanze e utilizzate i rimanenti come decompressione pre o post vacanza.
14) Smettiamo di continuare a ripetere:non ho tempo. Il continuare a farlo non ci farà certo sembrare più importanti.

Giusto ritmo, alternanza, equilibrio; necessari per mettere in atto piccoli gesti per grandi cambiamenti.

Per non sovraccaricare di spese Il Papero Editore abbiamo lanciato una raccolta fondi (il libro uscirà anche se non raggiungeremo l’obiettivo). Si tratta di decidere di acquistarlo in anticipo, per riceverlo a casa, scegliendo un’opzione. Vivere con Lentezza, dieci anni dopo sarà disponibile in ebook e in libreria prima di Natale. Seguite questo link per contribuire.

Per scoprire altre pubblicazioni del “Papero Editore” seguite questo link. Buona lettura 🙂

Tramite una donazione puoi aiutarci a mantenere vivo il blog dandoci la possibilità di aggiornarlo costantemente comprando nuovi libri, intervistando autori e seguendo gli eventi letterari che catturano il nostro interesse!


Lascia un commento