Un’arancia nella testa;  di Armando Borrelli

Un’arancia nella testa; di Armando Borrelli

Un'arancia nella testa Book Cover Un'arancia nella testa
Armando Borrelli
Selfpublished
14/10/2018
cartaceo
103

Sinossi

Sono entrato in ospedale a Natale del 2016, ho avuto un tumore (un glioblastoma) al cervello. I dottori prima mi hanno detto che era grande come un mandarino, poi come un mandarancio e infine come un’arancia. Mi hanno operato, ho fatto la chemio e sono ingrassato. Non solo, mi si è ristretto il campo visivo, cammino con il bastone da ipovedente, faccio fatica a leggere e scrivere e non posso più lavorare al computer. Ma disegno ancora e sono vivo. Sono consapevole di essere fortunato. Il tumore potrà crescere e ritornare e io sarò sempre qui ad accoglierlo con l’irriverenza che mi contraddistingue e con una battuta. Ho voluto raccontare la mia esperienza con (T)umorismo, scrivendo questo piccolo libro. Un leggero vademecum creato con la speranza che possa servire a chi si trova ad affrontare piccole o grandi difficoltà.“Un'arancia nella testa” è la mia prima opera dopo il tumore.

Oggi vogliamo dare luce e voce ad una storia vera di vita vissuta, un libro che parla di dolore ma anche e sopratutto di rinascita; Un’arancia nella testa di Armando Borrelli.

armando borrelliArmando Borrelli (sito web) è nato a Napoli ma è stato affettuosamente adottato da Torino. Nasce come Illustratore, Grafico e Visualizer occupandosi di illustrazione digitale e “manuale” a 360 gradi. Negli anni ha iniziato a lavorare anche come Art creativo, Consulente comunicazione e Marketing per varie agenzie, studi grafici e case editrici.

Da quando Armando Borrelli è stato colpito da un tumore al cervello non ha smesso di essere o fare tutte le cose che avete appena letto. Anzi, con tanto buon umore e positività è riuscito a far fronte a questa terribile disgrazia creando un libro delizioso; Un’arancia nella testa. Un testo che si propone come un manuale di self help per strappare un sorriso tutti quelli che stanno affrontando un periodo difficile.

Il “tumore” è una crescita anormale di cellule che non hanno alcuna funzione a parte quella di creare preoccupazioni, ansie e paure a chi ce l’ha e a chi gli sta intorno. La parola “tumore” viene direttamente da una parola latina che significa “gonfiore” ovvero “due palle così”. 

Armando Borrelli racconta la sua esperienza con quello che ama chiamare (T)umorismoUn’arancia nella testa è una narrazione colorata e leggera, creata con la speranza che possa servire a chi si trova ad affrontare piccole o grandi difficoltà.

Il testo si compone di pensieri e disegni incentrati sulla vita di chi scopre di avere un tumore; come cambiano le sue giornate, i suoi rapporti, come viene visto dalla gente e come si ritrova ad affrontare i problemi i tutti i giorni.

  • Il cortisone ti gonfia e gli amici ti salutano con una botta sulla panza. 
  • Hai perso l’uso cognitivo della vista e ti donano l’ultimo best seller di Fabio Volo. Sei contento di non riuscire più a leggere. 
  • L’impresa più difficile è convincere le amiche che il “visus” ridotto non c’entra nulla con le parti intime. 

Il libro è diventata in poco tempo un piccolo caso editoriale nell’autoproduzione, vendendo più di 200 copie in 7 giorni e classificandosi per 24 ore al primo posto tra i libri più venduti su Amazon.

A Marzo 2019 Un’arancia nella testa uscirà, per una casa editrice napoletana, in una nuova veste di pregio, ampliata riveduta e corretta.

Se vi interessa approfondire la tematica in maniera medica, vi consigliamo di proseguire la lettura con il libro del dott. Francesco Cognetti Insieme contro il cancro. ❤️

In pillole

Originale
Umoristico
Utile

Tramite una donazione puoi aiutarci a mantenere vivo il blog dandoci la possibilità di aggiornarlo costantemente comprando nuovi libri, intervistando autori e seguendo gli eventi letterari che catturano il nostro interesse!


Lascia un commento