Storytelling: come risollevare la propria impresa con la narrazione

Storytelling: come risollevare la propria impresa con la narrazione

Lo Storytelling, o più comunemente “Narrazione” nella lingua italiana, è una vera e propria scienza comunicativa, con lo scopo principale di coinvolgere attivamente, e non solo informare, il potenziale cliente/pubblico.

Nel corso degli ultimi anni, lo Storytelling ha preso sempre più piede come strategia di marketing aziendale, con risultati incredibilmente soddisfacenti. Risollevare la propria impresa con la narrazione è possibile, anzi, decisamente efficace.
Applicabile in molti ambiti, dalla politica all’economia, passando per l’istruzione e il mondo del lavoro, lo Storytelling si divide principalmente in tre categorie:

  • Storytelling Management: la narrazione applicata all’impresa
  • Organizational Storytelling: narrazione strategica relativa alle organizzazioni sociali
  • Storyselling: narrazione applicata alla vendita (di un marchio, di un prodotto, di una persona o di servizi)

In un contesto economico in cui prevale la lotta tra la concorrenza, le aziende hanno avuto necessità di modificare le proprie strategie, tenendo conto delle nuove esigenze di mercato. In questo stravolgimento, è emerso il ruolo chiave dell’identità dell’impresa stessa, come punto di partenza delle nuove strategie volte a battere la concorrenza.

Lo Storytelling si è inserito proprio qui, utilizzato dalle aziende per raccontare la propria storia creando un legame di partecipazione con i consumatori. Una storia è, innanzitutto, molto più facilmente ricordabile rispetto ad informazioni lette qui e lì. Una storia attrae. Una storia coinvolge. Ogni impresa ha una propria storia. Un marchio è una storia. Sulla base di queste principali premesse, cerchiamo di analizzare le tecniche di uno Storytelling efficace.

Premettendo che lo Storytelling è esso stesso una tecnica (per la precisione una tecnica narrativa), vi sono alcune precise indicazioni da seguire affinché esso risulti una strategia vincente:

  • La voce. Innanzitutto occorre creare un personaggio. Dare vita ad una voce significa proporre un narratore nel quale il pubblico possa identificarsi. Non troppo classico, né eccessivamente originale, ma è chiaro che bisogna, in questo senso, effettuare un’accurata indagine sulle caratteristiche personali del target al quale egli dovrà rivolgersi. Una voce, un personaggio, deve saper coinvolgere innanzitutto per ciò che è; deve essere amato.
  • Le emozioni. Un recente studio nel campo del marketing, ha evidenziato che i consumatori sono molto più attratti, rispetto al passato, da qualcosa che li emoziona. Nella società odierna, che spesso ci costringe a stati di annichilimento, l’emozione è preziosa, proprio perché non più così scontata rispetto ad un passato nel quale piuttosto si cercava la praticità. Una voce sarà tanto sostenuta, quante più emozioni riuscirà a descrivere e trasmettere, certamente inerenti all’argomento trattato. In questo senso, il valore delle emozioni negative è pari a quello delle emozioni positive, poiché il pubblico sentirà un maggior coinvolgimento in una situazione realistica.
  • Il messaggio. Il messaggio che la voce vuole passare deve essere chiaro. Come una sorta di “morale della favola” che la letteratura ci insegna essere molto formativa per i bambini che imparano a vivere. Anche ad acquistare si impara, che si tratti di un prodotto o di un servizio. Il messaggio dovrebbe essere trasmesso attraverso una storia vissuta in prima persona dal protagonista, meglio ancora se con palesi riferimenti a fatti realmente accaduti.

Da queste indicazioni si evince che nello stile narrativo dello Storytelling sono fondamentali i concetti di persuasione, convincimento, emozione, memoria, relazione, semplicità e autenticità.

Parlando in un linguaggio più “aziendale”, lo Storytelling è una forma di promozione, basata sulla creazione di un reciproco rapporto di fiducia tra l’impresa e il consumatore. Quando un cliente si fida, non solo compra, ma tornerà a farlo di nuovo.

Cinque libri sullo storytelling da non perdere

Il pubblico ha bisogno di certezze in una società che piuttosto ne distrugge, quotidianamente, molte. Raccontare una storia facendo la storia…della propria impresa: lo Storytelling è il successo del futuro, o meglio, un futuro di successo!


Lascia un commento