La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo – un romanzo di Rick Moody

La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo – un romanzo di Rick Moody

La più Lucente Corona d'Angeli in Cielo Book Cover La più Lucente Corona d'Angeli in Cielo
Rick Moody
letteratura internazionale
Minimum Fax
20/04/2004
brossura
101

Sinossi:

Un affresco dell'East Village, il quartiere più bello e dannato di New York, tra locali sadomaso, crack, prostituzione, in una strepitosa discesa agli inferi dell'autodistruzione.

Se avete la sensazione di essere anime perse, incomprese e totalmente irrecuperabili, leggendo “La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo” vi sentirete certamente meno soli.

L’autore di questa breve raccolta di racconti, 3 per la precisione, è Rick Moody, scrittore statunitense noto principalmente per il suo romanzo La tempesta di Ghiaccio.

Le storie sono tutte ambientate a New York, più precisamente nell’East Village, in cui vari personaggi borderline tentano di sopravvivere in un mondo fatto di crack, prostitute, HIV, eroina, violenza, illusioni, amori senza futuro ed un futuro senza amore.

Erano solo dei tossici […] Fantasmi, figli già morti per i loro genitori, morti per il preside delle loro scuole, per i parroci, per gli assistenti sociali, gli amici, i compagni di scopate, i compagni di squadra, morti perfino per i loro spacciatori, fantasmi che assumevano forma corporea soltanto per le droghe, come se il crack fosse una specie di pietra magica.

La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo è un pugno nello stomaco che lascia tanta amarezza…un’amarezza sopportabile solo perché il testo è scritto talmente bene che pagina dopo pagina non si può far altro che andare avanti. Fino alla fine.

Ma vediamo come si svolgono i tre capitoli di “La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo”; piccolo capolavoro letterario consacrato al trionfo dell’autodistruzione.

Nella prima storia troviamo come protagonisti Jorge, uno dei tanti frequentatori dei locali hardcore di New York, e Crystal, un transessuale di cui Jorge si invaghisce.

I maschi con le tette sono angeli, e quando ti spezzano il cuore ti avvicinano a Dio.

Peccato che Crystal, dopo una notte di  triste, pietoso ed atrofico sesso, scompare rubando gli ultimi oggetti di valore che Jorge aveva in casa.

La seconda storia parla di una coppia gay, Doris (lesbica buona) e Marlene (lesbica cattiva), che per passare una serata alternativa, si ritrovano in un locale per sole donne dove vengono messe all’asta…altre donne.

Donna venticinquenne, occhi azzurro artico, altezza e peso, be’, la taglia c’è […] questa bella passerina lesbica cinguetta ve lo posso assicurare […] apriamo con un’offerta base di centocinquanta dollari per la serata […] è la sua prima volta qua da noi ed è pronta a farsi domare dallo schiocco della vostra frusta […] centonovanta, qui davanti, centonovanta, duecento dollari, giura che sa prendere un fallo finto fino in fondo, duecentoventicinque, due natiche, uh, costei ha due natiche cedevoli come burro, AGGIUDICATA! SÌ! AGGIUDICATA!

Doris e Marlene riescono ad aggiudicarsi una ragazza; Toni. Quest’ultima all’inizio le disprezza, perché pensa che siano due “pidocchiose” che non possono permettersi una schiava a testa. Invece poi quell’odio si tramuta in eccitazione e curiosità. Le tre passano quindi la serata insieme tra manette, falli finti e morsetti. Una serata “come tante” se vogliamo. Quello che però Doris e Marlene non sanno è che Toni  andrà a scombinare prepotentemente il loro sottile e precario equilibrio di coppia in modi impensabili ed alquanto tragici.

Nella terza, ed ultima, storia, Randy ed Yvonne si innamorano, si sposano e lei rimane incinta. Vabbè tutto normale anzi, quasi banale, no? Beh, ricordate che stiamo parlando di due personaggi usciti dalla penna di Moody, e quindi niente, in realtà, può essere banale.

I due ragazzi si incontrano una sera in un locale, l’8BC. Andando avanti nella storia scopriamo che Yvonne per riuscire a girare un film (dal budget quasi inesistente) vende hashish…

…ma lei l’hashish se lo fumava e così finiva che doveva farsi prestare i soldi per ripagare il tizio che le vendeva la droga.

Pagina dopo pagina veniamo  inghiottiti dalla storia di questi due angeli contorti e dannati che si innamorano. Forse a renderli speciali è proprio il fatto che, dal primo momento in cui ci vengono presentati, già sappiamo che le cose non potranno mai funzionare. Forse perché l’amore…

…era qualcosa che si portava appresso la minaccia dei guai. L’amore era fatto di rischi ed obblighi e dipendenza dalla caffeina. L’amore era come guardare i disordini di Tompkins Square alla televisione. Era come sentire esplodere un amplificatore per chitarre. Era come spararsi la coca per la prima volta. Era come guardare la demolizione di un caseggiato ed era come ricordare questi piaceri a distanza di anni.

Come finisce la loro storia è una scoperta che lascio a voi lettori, non voglio rovinarvi il finale. Sicuramente però, se avete capito il genere, immagino sappiate che sarà dura trovare un lieto fine.

Consiglio vivamente questa lettura, sopratutto agli amanti del genere pulp. Vi ritroverete  immersi in un’inferno notturno dove a bruciare non sono solo le anime dei personaggi ma anche sogni, speranze, progetti, buoni propositi e sentimenti. Triste? No, semplicemente realistico.

La più Lucente Corona d’Angeli in Cielo è edito dalla casa editrice Minimum Fax.

In Pillole

Originalità
Coinvolgimento
Intensità

 


2 Comments

  • Ludovica
    26 Gennaio 2017 22:39

    Adoro questo libro, non avresti potuto recensirlo in maniera migliore. Complimenti!

    • Clarissa Tornese
      30 Gennaio 2017 08:29

      Grazie mille Ludovica, gentilissima 🙂

Lascia un commento