Dalla parte di Bailey di Bruce Cameron

Dalla parte di Bailey di Bruce Cameron

Dalla parte di Bailey Book Cover Dalla parte di Bailey
W. Bruce Cameron
Fiction
Giunti Editore
2011-07-18T00:00:00+02:00
250

Di Bruce Cameron abbiamo già avuto modo di apprezzare l’originalità e le ricche possibilità di scrittore in un volume di lettura assai godibile Cinque cuccioli sotto l’albero.
Questo nuovo romanzo Dalla parte di Bailey (Brossura, pp.288) trattato in prima persona in una forma un po’ trasognata è dei più attraenti.

La pura creazione della fantasia riesce ad assumere aspetti di consistente verismo, identificando e materializzando in forme sensibili e tangibili le ombre che si addensano nel profondo mistero dell’aldilà.
La nota teoria della reincarnazione, nella quale la fragilità dell’argilla di ogni essere vivente ben volentieri si rifugia, costituisce la base di questo romanzo.

Il protagonista assoluto, un cane, vive in un’atmosfera reale, ragiona con logica perfetta e convincente, vibra di entusiasmi accendendosi di passione, narra le strabilianti vicende animate con una notevole vigoria artistica, scolpendo in rilievo il motivo per cui vive e il perchè continui a rinascere ricordandosi tutte le vite precedenti.

Eravamo davanti a una grande casa bianca e mi chiedevo se ci fosse un canile sul retro o perlomeno un cortile. Non sentivo cani abbaiare, quindi forse ero io il primo. Poi la porta d’ingresso si spalancò e un essere umano mai visto prima corse fuori sul portico, saltellò giù per i gradini e si piantò nel prato. Ci guardammo. Mi resi conto che era un bambino di essere umano, un maschio. Aprì la bocca in un enorme sorriso e spalancò le braccia: “Un cucciolo!” urlò e ci corremmo incontro, innamorati l’uno dell’altro a prima vista. Io non riuscivo a smettere di leccarlo e lui non riusciva a smettere di ridere e insieme iniziammo a rotolarci nell’erba.

Bruce Cameron, riesce con mirabile duttilità di stile, sapiente tecnica e con pennellate d’autentico artista a dipingere un carattere così ben costruito, quello di Bailey, con colori che si illuminano in tonalità fosforescenti e si attenuano in semitono freddi, in chiaroscuri sinistri.

“Quando mi tirò su, la corrente d’amore tra di noi era così forte che sentii un vuoto in pancia, come quando avevo fame.”

Bailey è un cane giudizioso e divertente, che conquista il lettore con le sue affascinanti e travolgenti avventure, domandandosi con la semplicità che solo un cane può avere, qual’è il destino della sua anima immortale e con mirabile precisione e con un’acutezza d’indagine adirittura ipnotizzante, ci mostra quando da randagio nella sua prima vita, golden retriever nella seconda, cane poliziotto nella terza e labrador nero nell’ultima non smette mai di ricercare “il suo bambino”, Ethan un cucciolo di umano, suo padrone speciale, che intende ritrovare a tutti i costi.
Dalla parte di Bailey, sfonderà le porte della vostra sensibilità a colpi di maglio. Il lettore non può fare a meno di accompagnare Bailey alla ricerca della verità in tutte le sue vite. Il cuore trema e il respiro manca, l’animo si agita in angustia quando il nostro amico sta per crollare…

In pillole

Emozionante
Appassionante
Coinvolgente

 


Lascia un commento