COME CADE LA LUCE – CATHERINE DUNNE

COME CADE LA LUCE – CATHERINE DUNNE

Come cade la luce Book Cover Come cade la luce
Catherine Dunne
Guanda
04/01/2018
368

Sinossi

Una madre severa e un padre comprensivo, una sorella maggiore ribelle e una sorella minore fin troppo responsabile: ogni luogo comune è ribaltato nella famiglia Emilianides, costretta a lasciare Cipro e a trasferirsi in Irlanda dopo il colpo di Stato del 1974. Perché loro sono così diversi da tutti gli altri? Per il trauma di un'esistenza interrotta, e ricominciata in terra straniera? O per via di Mitros, il secondogenito, segnato da una malattia che lo ha colpito a pochi mesi dalla nascita, mettendolo al centro dell'affetto e delle preoccupazioni della famiglia? Di certo le due ragazze cercano disperatamente una loro normalità: Alexia la insegue nelle fughe dell'adolescenza e poi in un matrimonio affrettato; Melina, al contrario, nel rifiuto di ogni legame. Fino a quando si sente costretta, dalla trama di affetti e mancanze che da sempre avvince la sua famiglia, ad accettare il più sbagliato di tutti. Sembra l'inizio di un destino di solitudine, se non fosse per un dettaglio: il filo teso tra due sorelle non si può spezzare.

Come cade la luce: l’ultimo romanzo della scrittrice irlandese Catherine Dunne, racconta la storia della famiglia Emilianides.

Ambientato tra Dublino e Cipro, Come cade la luce narra le vicende di una famiglia cipriota costretta a fuggire dall’isola in seguito all’invasione turca negli anni Settanta e a rifugiarsi presso dei lontani parenti a Dublino.

Il racconto non segue un ordine cronologico, ma procede a balzi tra passato e presente. La narrazione è affidata alle voci di due sorelle, Alexia e Melina, a volte anche in forma epistolare.

Come cade la luce inizia dalla presentazione della famiglia, composta da madre, padre, due figlie femmine e un figlio maschio, Mitros. Mitros non è un bambino come gli altri: a pochi mesi dalla nascita i genitori si accorgono che purtroppo il figlio soffre di una grave e invalidante malattia che lo costringe a dipendere totalmente dagli altri.

Melina era nata quando Mitros aveva due anni. Crescendo, aveva pensato spesso con stupore al coraggio dei suoi genitori. Assumersi il rischio di fare un altro figlio, quando quel bambino coì difficile aveva già rivendicato tutto il loro tempo, le loro cure, il loro amore?Certo, c’era già Alexia, che allora aveva sei anni. Ma quando pensava a quell’epoca, Melina in un certo senso si dimenticava di sua sorella; o meglio, si ricordava di lei solo dopo averci riflettuto. Mitros era il cuore pulsante della loro vita famigliare: tutti ne erano consapevoli.

E cosa succede quando il “cuore pulsante” della famiglia smette di battere?

Gli equilibri psichici e affettivi descritti da Catherine Dunne subiscono un grande spostamento. Legami forti cominciano a scricchiolare, segreti e paure recondide, desideri inespressi e sensi di colpa vengono lentamente a galla. Melina, Alexia, Ari e Phillida sembrano scialuppe che sono state improvvisamente sciolte e gettate in un mare in tempesta.

Ogni membro della famiglia deve rimettersi in discussione e affrontare varie prove per riuscire ad affermare la propria individualità e trovare il proprio posto all’interno della società. Attraverso varie fasi Melina e Alexia crescono legate nonostante il divario d’età proprio grazie al grande amore che le unisce alla famiglia.

Senza la famiglia il singolo individuo non è completo, non è realizzato. Ma la famiglia può essere anche un pantano dove ognuno rischia di rimanere cristallizzato per sempre nel suo ruolo. 

Come cade la luce è un romanzo talmente intenso a volte da fare quasi male. Catherine Dunne riesce a trasportare il lettore in un viaggio nell’anima dei vari personaggi, analizzando man mano la loro psicologia e i loro sentimenti.

Con uno stile sobrio ma allo stesso tempo poetico, veniamo coinvolti nella crescita emotiva delle due ragazze, così apparentemente diverse eppure così simili. Anche la madre Phillida ed il padre Ari subiscono un cambiamento grosso durante la narrazione, mentre tentano di far vivere alle loro figlie una vita il più normale possibile nonostante la malattia di Mitros.

Ma Come cade la luce è molto più di questo: è un inno al coraggio e alla speranza, al non lasciarsi abbattere nonostante le tragedie della vita.

La luce rappresenta proprio questo: l’arrivo della bella stagione, il ritorno alla vita, la rinascita.

Vedi Mitros?[…] E’ tornata da noi. E adesso guarda: guarda come cade la luce.

Se volete seguire da vicino tutti gli aggiornamenti che riguardano Catherine Dunne vi consigliamo di visitare la sua pagina personale, se invece volete continuare a navigare sul nostro blog vi congiliamo di leggere la recensione del nuovo libro di Alessandro Robecchi. Buona lettura, ovunque voi andiate. 🙂

In pillole

Personaggi
Trama
Descrizioni

Lascia un commento