Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza – Francesca Genti

Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza – Francesca Genti

Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza Book Cover Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza
Francesca Genti
Harper Collins
11/01/2018
192

Sinossi

Una raccolta di folgoranti istantanee sul variopinto e volubile mondo femminile. Perché la donna, a qualsiasi età, è in costante mutamento emotivo e ha tante cose da raccontare: dai sentimenti travolgenti e contrastanti alle passioni irrefrenabili e consolatorie, dai desideri di realizzazione personale e professionale ai pensieri che si aggrovigliano nella mente e cercano una via d’uscita (che non sempre trovano…). E Francesca Genti – poetessa dalla penna pungente, curiosa e divertente – adora osservare le donne che incontra ogni giorno e trasformarle in poesie. Un percorso originale, dolce e amaro, e umorale come le sue protagoniste, da leggere saltando da una pagina all’altra in cerca di piccole verità che fanno sorridere e riflettere.

Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza; Francesca Genti accompagna le donne in un mondo in cui possono liberarsi da tutte quelle regole che troppo spesso limitano la loro anima straordinaria.

Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza; ci troviamo innanzi ad una prosa poetica o, forse, ad una poesia in prosa? Una romantica poeprosa? Difficile da definire! Ciò che è certo è che una volta che si inizia è impossibile non proseguire la lettura. Si entra in un mondo rosa fatto di ricordi, sensazioni, suoni e profumi. Un libro scritto da una donna, Francesca Genti, fatto per le donne; per leggersi, ritrovarsi, sfogliarsi. Ogni parola riporta alla mente una situazione vissuta, magari all’asilo, o mentre piangevamo da sole sul nostro divano, in un sogno o magari solo in un’idea.

Questo libro è un richiamo alle “armi”, un incoraggiamento ad essere noi stesse combattendo qualsiasi gabbia o regola ci venga imposta. Ma è anche un richiamo alla storia, ci sono infatti numerosi accenni a città ed eventi storici (Laika la cagnolina lanciata nello spazio, la morte di lady Diana, la pecora Dolly) narrati in rima, che sparano il lettore in spazi temporali sempre diversi, pagina dopo pagina.

Francesca Genti ci prende per mano e ci porta in un mondo dove possiamo spogliarci da tutti quei vincoli ideologici e culturali che spesso, troppo spesso, spengono la nostra luce. Sì perchè essere sognatrici, distratte, incoerenti, lunatiche ed inconcludenti è proprio ciò che ci rende…tremendamente affascinanti. E allora perché rinunciare? Perché rinunciare a fissare tramonti per ore anche se abbiamo mille cose da fare? A masturbarci da sole in bagno anche se il nostro uomo è in salotto? Perché non accartocciare quella maledetta voce impostata a cui ci hanno abituato sin da piccole e dare invece fiato ad una risata sguaiata solo perché ci va? Ecco, Anche la sofferenza ha la sua data di scadenza è una spinta a lasciarci andare, apprezzando la nostra natura di gatte governate da Saturno.

Un libro da consultare come una guida per sapere chi siamo; regine di noi stesse, agnelli se vogliamo ma leonesse nel profondo. Un manuale dedicato al (più che gentil…) selvaggio sesso.

Sarei curiosa di conoscere l’opinione di chi lo ha letto, commenti? 🙂

Siete appassionati di poesia? Se il libro di Francesca Genti vi ha incuriosito, vi consiglio di dare uno sguardo all’originalissimo stile di Guido Catalano (tra l’altro Francesca trovo che sia la sua straordinaria versione femminile). E se volete seguire i progetti e le novità dell’autrice, vi consiglio di andare a visitare il sito Sartoria Utopia!

in pillole

Contenuti
Coinvolgimento
Stile

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.